pasqua-a-roma

Weekend di Pasqua a Roma. Le idee per passarlo al meglio

Eccoci finalmente alle festività pasquali 🙂

Sembra passato tantissimo tempo dalle feste natalizie, lo stress è alle stelle e non c’è niente di meglio che staccare la spina tre giorni e trascorrere il weekend di Pasqua a Roma!
Ecco i nostri consigli su come passare questo week-end lungo all’insegna della cultura e della bellezza.

Pasqua a Roma Giorno I. Sabato 31 Marzo.

In occasione del sabato che precede la Pasqua abbiamo organizzato una visita guidata esclusiva, dalla durata di tre ore,  alla scoperta dell’affascinante complesso museale dei Musei Vaticani.

La nostra guida super esperta vi porterà a spasso nel luogo più affascinante dell’Urbe, alla scoperta dei segreti e dei capolavori più incredibili dell’intera storia dell’arte.

I Musei Vaticani racchiudono un’immensità di opere e per chi li visita per la prima volta c’è il rischio di tralasciare grandi capolavori o di perdersi tra le numerose sezioni dei vari musei.

Proprio per questi motivi il supporto di una guida esperta si potrà rivelare un validissimo aiuto!

Il sabato prima di Pasqua corrisponde anche all’inizio dell’alta stagione e va da sé che i Musei più importanti della capitale saranno affollatissimi, i nostri biglietti vi permetteranno di saltare la fila e di risparmiare noiosissime code e perdite di tempo!

L’ itinerario comprende:

  •  Palazzi Vaticani
  • Cortile della Pigna
  • Sezione greco-romana nel Museo Pio Clementino
  • Cortile del Belvedere
  • Galleria dei Candelabri
  • Galleria degli Arazzi e quella delle Carte Geografiche
  •  Stanze di Raffaello
  • Cappella Sistina.

Per chi invece preferisce visitare i Musei in autonomia, potete acquistare i biglietti salta fila e risparmiare ore di inutile code!

Pasqua a Roma Giorno II. Domenica 1 Aprile.

pasqua-a-roma

Eccoci alla Domenica di Pasqua, che quest’anno combacia con la prima domenica del mese.

In questa giornata i luoghi di cultura statali sono ad ingresso gratuito per tutte le categorie di visitatori.

I musei quindi saranno molto affollati e i tempi di attesa potrebbero essere lunghissimi.
Per non farvi perdere neanche un minuto della vostra preziosa vacanza di Pasqua a Roma vi proponiamo un bellissimo tour alla scoperta della Domus Aurea.

La storia che si cela dietro questa costruzione è affascinante.
La villa, probabilmente mai portata a termine, fu distrutta dopo la morte di Nerone e se ne persero completamente le tracce.
Fino a che un giovane, alla fine del XV secolo, non cadde accidentalmente in una fessura sul versante del colle Oppio…direttamente nella ex-casa di Nerone!

Gli spettacolari affreschi rinvenuti al suo interno furono motivo di ispirazione per i più grandi artisti delle storia dell’arte.

La visita guidata che vi proponiamo, dalla durata di 1 ora e un quarto, vi riporterà indietro nei secoli.

Grazie a degli appositi occhiali, davanti a voi si ricreerà  la Domus esattamente com’era ai tempi dell’imperatore romano, con gli autentici colori e gli originali impianti architettonici.
Un’esperienza indescrivibile che sfrutta magistralmente la realtà virtuale!

Terminato il tour potrete approfittare della giornata di festa per passeggiare tra le vie della
città.

Tra i monumenti più scenografici che contribuiscono a rendere Roma un vero e proprio museo a cielo aperto, vi sono le fontane.

Ed è bellissimo girovagare per Roma in cerca delle fontane più belle!

Uno dei simboli indiscussi della città di Roma è la fontana di Trevi.

Una delle più celebri del mondo grazie alla scena del bacio tra Marcello Mastroianni e Anita Ekberg, è l’emblema della dolce vita felliniana, della doppia bellezza di Roma.

Ma ce ne sono di altrettanto belle!

A dieci minuti di distanza circa abbiamo Piazza di Spagna, ai cui piedi della maestosa scalinata si erge la fontana del Bernini, che contribuisce a rendere ancora più raffinata l’atmosfera settecentesca dell’intera piazza.

Possiamo proseguire la nostra passeggiata in direzione di Piazza Navona.
Ai lati e al centro della Piazza è possibile ammirare le tre fontane che caratterizzano questa piazza.

La Fontana dei Quattro Fiumi, la Fontana del Moro e la Fontana di Nettuno.

Pasqua a Roma Giorno III. 2 Aprile.

pasqua-a-roma

Il giorno di Pasquetta è sicuramente il lunedì più apprezzato di tutto l’anno.

I musei di Roma sono chiaramente tutti aperti e per concludere la nostra mini vacanza culturale vi
consigliamo di visitare il monumento più importante di quelli che ancora non avete visitato: il Colosseo.

L’anfiteatro Flavio fu costruito dall’imperatore Vespasiano, il nome gli fu conferito vista la colossale statua di Nerone che nel II secolo d.C fu messa vicino al monumento.

Per saltare la fila e non sprecare tempo, potete acquistare dei biglietti d’ingresso che vi permetteranno, nelle 24 ore successive all’orario prenotato, di visitare anche il Foro Romano e il Museo Palatino.

Oltre ai semplici biglietti d’ingresso è possibile prenotare due tour molto particolari che vi mostreranno il lato meno conosciuto di questo mastodontico monumento.

Il primo tour che vi proponiamo è quello che comprende la visita ai sotterranei: un’ora e un quarto in compagnia di una guida esperta per esplorare le parte sotterranea del Colosseo.

È qui che un tempo venivano imprigionate le belve destinate a combattere nell’arena contro i gladiatori!

L’altro tour guidato comprende invece la parte più alta, quella del Belvedere.
Preparatevi a salire fino al quinto anello del Colosseo, affacciandovi dal piano più alto e ammirando Roma sotto di voi, godendovi una vista mozzafiato.
L’ultimo anello era in antichità destinato alla plebe che, da tale altezza, non poteva osservare bene ciò che accadeva in arena.

Oggi per noi, poter ammirare la città da quassù è un regalo indescrivibile!

 

E dopo aver fatto il pieno di cultura e aver passato la Pasqua a Roma, non possiamo che tornare a casa super soddisfatti e con tante cose da raccontare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *